Se vi chiedessimo qual è il simbolo dell’estate siamo sicuri che molti di voi risponderebbero “il gelato”. Non si può rinunciare al dolce desiderio di un cono o una brioche nocciola e pistacchio durante una calda sera estiva. Ma chi è a dieta può concedersi questo peccato di gola?

Fino a qualche anno fa il gelato faceva parte di quella lista di cibi da demonizzare per chi seguiva una dieta ipocalorica. Oggi invece, gli studi sulla nutrizione ci hanno aiutato a capire che spesso non bisogna eliminare del tutto un alimento dalla propria dieta, piuttosto bisogna dosarlo con parsimonia.  In effetti, che estate sarebbe senza gelato?

Sarebbe brutta, diciamolo. Ma abbiamo buone notizie per voi.

Partiamo subito dicendo che il tradizionale gelato all’italiana a base di latte è molto meno calorico di quello all’americana a base di sciroppi super zuccherati. Perciò se dovete ubriacarvi, fatelo di vino buono! Scegliete un gelato artigianale della nostra tradizione, meno calorie è più gusto sicuramente.

È certo che i nostri gusti tradizionali hanno una buona dose di calorie. Ad esempio:

  • Nocciola: 300 calorie per 100 gr.
  • Cioccolato: 290 calorie per 100 gr.
  • Pistacchio: 220 calorie per 100 gr.

Allora il gelato fa ingrassare? Chiaro che sì, se lo mangiate a dismisura.

I gusti alla frutta che non contengono latte sono meno calorici e adatti a chi sta facendo una dieta restrittiva. Ma perché rinunciare sempre al gusto?

Non rinunciate ogni volta ai gusti più corposi. Fondamentale è il controllo. Se avete l’esigenza di dimagrire, evitate il cono o la brioche e optate per una coppetta da circa 50 grammi di gelato. Che sia nocciola o cioccolato, poco conta se vi godete una dose controllata una volta ogni tanto.

Pensate che anche i gusti alla frutta fresca o i ghiaccioli, se non preparati artigianalmente, possono essere fatti con sciroppi al alto contenuto zuccherino. Perciò preoccupatevi innanzitutto di scegliere la gelateria giusta e poi del gusto da mangiare.

Lo stesso vale anche per chi non segue una dieta ipocalorica. Anche se può concedersi qualche gelato in più senza pensare che sia brioche o coppetta, è sempre meglio non esagerare e scegliere prodotti di qualità per non sbilanciare troppo la dieta a favore degli zuccheri.

Con questo non vogliamo assolutamente dirvi che il gelato è ammesso sempre. È per natura calorico, ma con le dosi giuste ogni tanto, è un alimento che può far parte di qualsiasi dieta. E poi ha un ruolo fondamentale:  quello di addolcire le nostre sere d’estate.